è arrivato il nuovo percorso di disegno online "Lungo il sentiero..."!

Angela Ongaro Art

Angela Ongaro Art

29 Gennaio 2024

Non incorniciare mai un dipinto a olio col vetro

non-incorniciare-mai-un-dipinto-a-olio-con-il-vetro

Hai appena acquistato un dipinto a olio che adori e vuoi trattarlo con la massima cura. Noti che è incorniciato senza vetro: ti viene il dubbio che si possa rovinare e vorresti farlo aggiungere.

O magari l'hai acquistato senza cornice e lo stai portando a far incorniciare, oppure riutilizzi una cornice de Leroy Merlin o negozi simili che ti era piaciuta come stile e lo inserisci lì.

Purtroppo, anche se l'intenzione è buona, incorniciare un dipinto a olio col vetro (o peggio, il plexiglass) non va mai fatto.

non-incorniciare-mai-un-dipinto-a-olio-sotto-vetro

I quadri realizzati con la tecnica della pittura a olio hanno una particolarità (che forse avrai già sentito dire se hai conoscenti che dipingono): i tempi di asciugatura molto lunghi.

Quello che spesso non si sa, è che la pittura a olio ha due tipi di asciugatura: una fisica e una chimica.

  • Per quanto riguarda l'asciugatura fisica, come è facile intuire, si concretizza quando il dipinto è asciutto al tatto.
  • Mentre per quanto riguarda l'asciugatura chimica (che è quella che ci interessa di più in questo caso) avviene dopo 100 - 150 anni dalla creazione del dipinto.

Quindi a livello microscopico il dipinto non è stabile se non dopo un secolo, e in questo lasso di tempo subisce tutta una serie di cambiamenti, assolutamente naturali per la tecnica utilizzata.

Il problema sorge quando viene incorniciato sotto vetro: di fatto si impedisce al dipinto di "respirare" e quindi di portare avanti in modo regolare il suo processo di asciugatura chimica (anche detta ossidazione).

Le conseguenze possono essere piuttosto evidenti. Infatti una delle situazioni più classiche è il venirsi a formare di tutta una serie di spaccature del colore (le crettature della pellicola pittorica) estremamente visibili e profonde. E una volta che si sono formate non c'è molto da fare, se non restaurare il dipinto (che tra l'altro non sarà un'operazione facile e si rischieranno altri danni, proprio perché si tratta di un quadro non ancora stabile); anche se l'ideale sarebbe toglierlo dal vetro e lasciarlo invecchiare normalmente.

Quello che forse non tutti sanno è che non è necessario incorniciare un dipinto a olio con il vetro per proteggerlo, dato che dovrebbe già avere uno strato di vernice applicato sulla sua superficie.

Da secoli è la vernice che svolge l'effetto di protezione del quadro, tanto che già in passato veniva definita proprio "strato di sacrificio".

La chiamavano così perché la vernice finale di un dipinto a olio serve proprio a proteggere la pellicola pittorica da vari tipi di danni. Inoltre può essere rimossa (con le dovute accortezze e meglio se da un restauratore professionista) e stesa nuovamente: per questo era definita "di sacrificio", perché era sacrificabile per mantenere la parte più importante del dipinto integra, e cioè la pittura.

non-incorniciare-mai-un-dipinto-a-olio-col-vetro

A volte oggigiorno alcuni pittori utilizzano vernici opache al posto di quelle più satinate o lucide che si usavano in passato e potrebbe sembrare che non sia stato steso nulla. Se hai un dubbio al riguardo, chiedi all'artista che l'ha dipinto (o a chi ti ha venduto il quadro) se è stata applicata la vernice finale.

A volte purtroppo, soprattutto in caso l'artista sia autodidatta, non viene utilizzata (solitamente con una motivazione estetica) ed è un peccato, perché si perde totalmente la protezione del dipinto (inoltre ormai esistono molti prodotti con rese estetiche - lucide, opache, satinate - veramente per tutti i gusti).

Se hai il dubbio che non sia stata utilizzata, puoi provvedere: puoi chiedere all'artista che venga stesa, oppure portare il quadro da un corniciaio che sia pratico di verniciatura o farla tu, se te la senti (se è una cosa che non hai mai fatto e tieni al dipinto, non improvvisarti: affidati a un professionista, starai più tranquillo). La cosa più importante da fare è spolverare bene il quadro prima di stendere qualunque cosa sulla sua superficie, in modo da non fissare dell'eventuale polvere al dipinto. Poi puoi provvedere a stenderla.

Se non vuoi stenderla e stai pensando di incorniciare il dipinto sotto vetro, ti consiglio di lasciar perdere: piuttosto lascia il dipinto senza niente sopra. Correrà un certo rischio di rovinarsi con dei graffi per eventuali sfregamenti quando lo si pulisce o lo si sposta, ma se fai un po' di attenzione è un rischio inferiore alla certezza delle crepe che si verranno a creare se lo tenessi incorniciato col vetro.

Purtroppo questa di incorniciare i dipinti a olio con il vetro era una moda molto in voga negli anni '60 e tanti dipinti si sono rovinati per questo motivo.

Spero con questo articolo di averti fatto capire perché apporre un vetro sopra al tuo quadro può non essere molto utile a proteggerlo e che, anzi, spesso è dannoso.

Vuoi saperne di più su come proteggere e allungare la vita ai tuoi quadri? Ho preparato questa piccola guida per te:

  • Condividi:
Angela Ongaro
Mi presento sono Angela Ongaro, artista e insegnante di disegno. Vivo immersa nei paesaggi montani della Valle Seriana, tra torrenti e sentieri e boschi e laghi. Qui ho imparato a conoscere il potere e la bellezza della natura. Un tesoro che appartiene a tutti noi e in cui tutti possiamo sentire di appartenere a qualcosa. Il nostro mondo. Con tutte le sue meraviglie.
SCOPRI DI PIù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

lasciati ispirare

La bellezza e la natura sono di tutti e hanno il potere di farci sentire più liberi e in equilibrio.

Nella mia newsletter trovi curiosità e approfondimenti sul mondo dell’arte e della natura, per aiutarti a riscoprire il Bello e sentirti più ispirato ogni giorno.

Ti porterò anche dietro le quinte del mio studio, condividendo con te le mie nuove opere e i corsi in anteprima.

Mi iscrivo

Sono Angela Ongaro, artista e insegnante di disegno di Gandino. Disegno e dipingo ciò che mi meraviglia per farti meravigliare insieme a me davanti alle bellezze della Natura. 

© 2024 Angela Ongaro Art | P.IVA 04283460162
Privacy Policy & Cookie Policy | Aggiorna preferenze privacy | Termini e condizioni | Brand & Web design Miel Café Design
usercartcrossmenuchevron-down