Iscrizioni sempre aperte

al percorso di disegno online "Lungo il sentiero..."

Angela Ongaro Art

Angela Ongaro Art

8 Agosto 2023

Come disegnare le penne degli uccelli a matita in modo realistico

Magari anche tu, come me, rimani affascinato dalla potenza del volo dei grandi uccelli rapaci oppure resti incantato di fronte alla leggiadria dei passeri e dei colibrì, e vorresti riuscire a rendere la loro bellezza nei tuoi disegni.

Se già te la cavi con il disegno lineare e le proporzioni, direi che è il momento di concentrarti su quello che può aiutarti a dare ancora di più l’idea che i tuoi uccelli disegnati sembrino vivi: il chiaroscuro e i dettagli delle penne.

Vediamo quindi come disegnare le penne degli uccelli in modo realistico.

Le basi: individuare i chiari e gli scuri

come-disegnare-le-penne-degli-uccelli-a-matita-in-modo-realistico-primi-tratti

La prima cosa da fare è individuare le zone di luce e quelle di ombra. Questo è molto importante perché nel chiaroscuro a matita i punti di massima luce sono dati dal bianco della carta.

Quindi se andassi a scurire, anche solo di poco, una zona che dovrebbe essere di luce massima, non riusciresti più a recuperarla in un secondo momento. Questo perché si può cancellare finché si vuole, ma il bianco luminoso della carta intonsa non è lo stesso della carta dopo che è stato cancellato uno strato di matita, seppur leggero.

Mantenere i punti di luce è molto importante per riuscire a disegnare delle penne che sembrino vere e lucenti.

Traccia quindi delle sottili linee leggere come promemoria della posizione di luci e ombre.

Fare il chiaroscuro a matita

Una volta individuate le zone di luce e ombra, ti consiglio di iniziare a lavorare al chiaroscuro partendo dai toni più scuri. In questo modo avrai un maggior controllo del disegno.

Inizia con una matita HB e riempi pian piano tutta l’area dell’ombra, lentamente e senza calcare, altrimenti resteranno dei segni troppo evidenti che stoneranno col disegno.

come-disegnare-le-penne-degli-uccelli-a-matita-in-modo-realistico-base-chiaroscuro

Cerca anche di chiudere tutti i puntini bianchi che potrebbero rimanere, evidenziati dalla grana della carta. In questo modo otterrai dei toni di grigio più scuri.

Una volta finito di riempire l’area dell’ombra con la HB, ripassala allo stesso modo con la matita 2B. In questo modo, quando andrai a lavorare sui mezzi toni non rischierai di perdere la tua zona di massimo scuro.

come-disegnare-le-penne-degli-uccelli-a-matita-in-modo-realistico-chiaroscuro

Prendi poi la matita 4B e fai uno strato di grafite sempre sulla tua area d’ombra. Poi recupera la 2B e ripassa i mezzi toni. Man mano che la gradazione della matita cresce, l’area del foglio su cui la usi si ridurrà: altrimenti otterresti soltanto un disegno più scuro, e non tridimensionale. Immagina gli strati di matita come una torta matrimoniale di quelle multistrato: il concetto visivo è lo stesso.

Se si tratta di un disegno con ombre piuttosto scure oppure con penne di colore nero, puoi utilizzare anche la matita 6B (o addirittura la 8B, poi): ripassa l’area di ombra e poi recupera la 4B per ritoccare alcuni dei mezzi toni che potrebbero averne bisogno.

Come ultima cosa, prendi di nuovo la matita HB e passa a lavorare sulle zone in luce: potrebbero aver bisogno di qualche ritocco, ma ricorda di mantenere delle aree di carta intoccata dalla matita per aumentare l’effetto di tridimensionalità.

Aggiungere i dettagli delle penne

Dopo aver realizzato il chiaroscuro di base, è il momento di aggiungere i dettagli delle penne, così che sembrino davvero reali.

In questo passaggio è importantissimo affilare bene e spesso la punta della matita.

Traccia una serie di tratti sottili e leggermente curvi, per dare l’impressione della struttura delle penne. Riempi in questo modo quasi tutto il tuo disegno: le uniche zone dove non dovrai tracciarli sono quelle di massima luce.

come-disegnare-le-penne-degli-uccelli-a-matita-in-modo-realistico-dettagli-chiaroscuro

A seconda della zona dove andrai a tracciare questi dettagli, potresti dover cambiare gradazione di grafite, per fare in modo che siano visibili sulla base di matita già fatta.

Ti va di provare?

Se vuoi approfondire il discorso del chiaroscuro e imparare come disegnare gli animali, puoi iscriverti alla lista d'attesa del mio corso di disegno base online "Animali" (il disegno di questo tutorial fa parte proprio del corso).

  • Condividi:
Angela Ongaro
Mi presento sono Angela Ongaro, artista e insegnante di disegno. Vivo immersa nei paesaggi montani della Valle Seriana, tra torrenti e sentieri e boschi e laghi. Qui ho imparato a conoscere il potere e la bellezza della natura. Un tesoro che appartiene a tutti noi e in cui tutti possiamo sentire di appartenere a qualcosa. Il nostro mondo. Con tutte le sue meraviglie.
SCOPRI DI PIù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

lasciati ispirare

La bellezza e la natura sono di tutti e hanno il potere di farci sentire più liberi e in equilibrio.

Nella mia newsletter trovi curiosità e approfondimenti sul mondo dell’arte e della natura, per aiutarti a riscoprire il Bello e sentirti più ispirato ogni giorno.

Ti porterò anche dietro le quinte del mio studio, condividendo con te le mie nuove opere e i corsi in anteprima.

Mi iscrivo

Sono Angela Ongaro, artista e insegnante di disegno di Gandino. Disegno e dipingo ciò che mi meraviglia per farti meravigliare insieme a me davanti alle bellezze della Natura. 

© 2024 Angela Ongaro Art | P.IVA 04283460162
Privacy Policy & Cookie Policy | Aggiorna preferenze privacy | Termini e condizioni | Brand & Web design Miel Café Design
usercartcrossmenuchevron-down